Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Cancellazioni d'ufficio dal Registro delle imprese

Cancellazioni d'ufficio dal Registro delle imprese


Cancellazioni d'ufficio dal Registro delle imprese

Cancellazione delle società di capitali in liquidazione che non abbiano presentato il bilancio per 3 anni consecutivi (art. 2490 c.c.)

 
Il procedimento di cancellazione di società di capitali in liquidazione che non abbiano presentato il bilancio per 3 anni consecutivi è applicabile da agosto 2007 (scadenza del termine per la presentazione del bilancio relativo al terzo esercizio successivo all'entrata in vigore della norma).
Dall’agosto 2009, il privato che voglia sollecitare l'applicazione della norma in relazione ad una determinata società potrà fare istanza in tal senso, riportando gli estremi della società stessa al Registro delle Imprese, Ufficio Iscrizioni d’Ufficio, Piazza dei Giudici 3, 50122 Firenze.
Il procedimento si articolerà sulla base di quanto stabilito dal Giudice del registro in accordo con il Conservatore del Registro imprese.

 

Procedura per la cancellazione d’ufficio ex art. 2490 c.c.

 
Art.2490 comma 6
“Qualora per oltre 3 anni consecutivi non venga depositato il bilancio di cui al presente articolo [bilanci in fase di liquidazione], la società è cancellata d’ufficio dal registro imprese con gli effetti previsti dall’art.2495 cc”.

Le società di capitali in liquidazione che non abbiano depositato il bilancio per tre anni consecutivi possono essere cancellate d’ufficio.

 
Presupposti imprescindibili per avviare il procedimento in tal senso sono:
- la natura giuridica dell’impresa (deve trattarsi di società di capitali)
- l’apertura dello stato di liquidazione da almeno tre anni
- il mancato deposito dei bilanci di esercizio negli ultimi tre anni
 
Il procedimento inizia su segnalazione, anche da parte di privati, purché pervenga una comunicazione al Registro imprese con gli estremi della società interessata.
 
L'ufficio del Registro delle imprese notifica alla sede dell'impresa ed al liquidatore in carica la comunicazione di avvio del procedimento di iscrizione della cancellazione, assegnando un termine di 30 giorni per presentare eventuali osservazioni, dimostrare la persistenza dell'attività societaria, oppure per presentare al Registro imprese istanza di deposito del bilancio finale di liquidazione e richiesta di cancellazione nei modi ordinari.
 

Trascorsi 30 giorni senza che siano state presentate controdeduzioni e/o richiesta di cancellazione, il Conservatore del Registro delle imprese dispone con proprio apposito provvedimento la cancellazione della società, ai sensi dell'art. 2490 c.c., da comunicare con raccomandata AR ai soggetti interessati individuati nei liquidatori che, sulla base della documentazione in possesso del Registro imprese, risultano in carica al momento dell'emissione del provvedimento.

 

Decorsi i termini per l'opposizione, individuati per analogia con l'art. 2192 cc, in 15 giorni dall'ultima comunicazione nei modi sopra previsti, l'ufficio provvederà a cancellare l'impresa dal Registro, dando iscrizione del provvedimento emanato dal Conservatore.

 

Contatti: 

Registro delle imprese, REA, artigianato

Registro delle imprese, REA, artigianato
Per informazioni su pratiche presentate o da presentare e per fissare appuntamenti telefonici è disponibile "SARI - Supporto Specialistico Registro Imprese" all'indirizzo https://supportospecialisticori.infocamere.it/sariWeb/fi
Email: 
registro.imprese@fi.camcom.it
Contenuto aggiornato al:Martedì, 29 Ottobre, 2019 - 12:03
Valuta il contenuto: 
5
Average: 5 (1 vote)
Contenuto aggiornato al:Giovedì, 19 Ottobre, 2017 - 15:33