Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Attività di agenzia e rappresentanza di commercio

Attività di agenzia e rappresentanza di commercio


Attività di agenzia e rappresentanza di commercio

Con la pubblicazione del D.M. 26/10/2011 è stato definitivamente soppresso il Ruolo Agenti e Rappresentanti di Commercio.
 
Pertanto dal 13 maggio 2012 l’inizio delle attività di Agente o Rappresentante di commercio deve essere dichiarato all’ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio della provincia dove viene esercitata l’attività utilizzando l’apposita modulistica (Segnalazione Certificata di Inizio Attività – SCIA Modello C34 ARC) da inviare telematicamente insieme alla Comunicazione Unica.
 
L’attività è legittimamente esercitata dalla data di presentazione della SCIA.
 
I modelli informatici per la predisposizione della pratica telematica sono disponibili in Comunica Starweb .
 
Nella sezione REQUISITI del modello SCIA Modello C34 ARC dovranno essere dichiarati ai sensi degli artt. 46, 47 e 76 del T.U. 445/2000 (autocertificazione e/o dichiarazione sostitutiva di atto notorio) i requisiti richiesti per lo svolgimento dell’attività.
 
L’impresa che esercita l’attività in più sedi o unità locali presenta una SCIA per ciascuna di esse al momento della dichiarazione di inizio attività al REA.
 
Inoltre, presso ogni sede o unità locale in cui si svolge l’attività deve essere nominato almeno un soggetto (amministratore o preposto) in possesso dei requisiti di idoneità allo svolgimento dell’attività.
Non è previsto da disposizioni di legge che il preposto eserciti la professione solo presso una unità locale o per conto di una sola impresa.
 

REQUISITI

 
I requisiti devono essere posseduti dal Titolare quando l'attività di agente o rappresentante di commercio viene esercitata da Impresa Individuale; se invece l’attività viene svolta da Società, i requisiti devono essere posseduti da tutti i legali rappresentanti della stessa.
 
I requisiti devono inoltre essere dichiarati anche da eventuali preposti e da tutti coloro che svolgono a qualsiasi titolo l’attività di agente o rappresentante di commercio per conto dell’impresa individuale o della società.
 

 

Morali

  • che non siano stati emessi i provvedimenti di cui all’art. 67 del D.Lgs. 159/2011 (Codice antimafia), ovvero che non sussistono le cause di decadenza, di sospensione, di divieto di cui al medesimo art. 67 nei confronti dei soggetti individuati nell’art. 85 del Codice antimafia; non aver subito condanne per i seguenti delitti: interdizione - inabilitazione - per delitti contro la pubblica amministrazione, l'amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l'economia pubblica, l'industria e il commercio, ovvero per delitto di omicidio volontario, furto, rapina, estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione e per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commini la pena della reclusione non inferiore, nel minimo a due anni e, nel massimo a cinque anni, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione.
 

Professionali

 
A)
  • aver frequentato con esito positivo uno specifico corso professionale, istituito o riconosciuto dalle regioni
 
oppure
 
B)
  • aver prestato la propria opera per almeno due anni negli ultimi cinque come legale rappresentante o alle dipendenze di una impresa esercente la produzione o il commercio, con qualifica di viaggiatore piazzista o con mansioni di dipendente qualificato addetto al settore vendita (1° e 2° livello del contratto del commercio - 6° e 7° livello del contratto dell'industria), purché l’attività sia stata svolta anche se non continuativamente entro i cinque anni dalla data di presentazione  della SCIA, o come collaboratore familiare.
La suddetta attività lavorativa può essere svolta anche in qualità di titolare, legale rappresentante, coadiutore o collaboratore familiare o socio lavorante iscritto all’INPS presso un’impresa che abbia esercitato attività di commercio, o attività di produzione con relativa vendita, o attività di somministrazione, o attività di agenzia o rappresentanza di commercio.
 
oppure
 
C)
  • aver conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado con indirizzo commerciale o laurea in materie commerciali o giuridiche
oppure
 
D)
  • essere iscritto nell’apposita Sezione del Rea (Posizioni di Persone Fisiche che non esercitano l’attività)
oppure
 
E)
  • (opzione possibile per i soli cittadini che abbiano conseguito il titolo di studio o l’esperienza professionale in un paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o in paese terzo) riconoscimento del titolo professionale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico (D.Lgs. 206/2007)
 
 
In determinati casi dovrà essere presentata anche la Dichiarazione sostitutiva per verifica antimafia, per ciascuna delle persone fisiche soggette a tale controllo.
Nella prima pagina della dichiarazione sono elencati i soggetti che devono compilare e allegare l’autocertificazione.
Tale dichiarazione non deve essere compilata per coloro che hanno già dichiarato i requisiti morali sottoscrivendo il modello C34 ARC o il modello Intercalare Requisiti.
 
Nel caso in cui il socio unico o il socio di maggioranza (in una società di capitali) sia una società fiduciaria titolare di intestazione fiduciaria, dovrà essere allegata anche la Dichiarazione Sostitutiva Fiduciante
 
 

 

Precisazioni sulle procedure da utilizzare nei casi di ripresa dell'attivita' dopo che la stessa e' stata cessata

 
 
 
 

Attività di agente o rappresentante o procacciatore d'affari in servizi offerti dalle imprese di mediazione immobiliare

 

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione con sentenza del 2/8/2017 n. 19161 hanno confermato il principio secondo il quale l’attività del procacciatore d’affari rientra nell’ambito di applicazione dell’art. 2 L. 39/1989 (legge speciale sulla mediazione).
 
La Cassazione ha anche specificato che il procacciatore d’affari può essere qualificato come “agente di commercio” se svolge la propria attività in seguito ad uno o più incarichi stabili.
 

A) PROCACCIATORE:  MEDIATORE ATIPICO

Le disposizioni della legge n. 39/1989 si applicano – secondo quanto ribadito dalla Corte di Cassazione - a qualsiasi forma di attività mediatizia, anche a quelle non espressamente contemplate. Tra queste vi è il procacciamento d’affari.
 
Il procacciatore è considerato un "mediatore unilaterale" in quanto riceve l’incarico da una parte (come il mandatario a titolo oneroso) e non da alienante e acquirente, come avviene per il mediatore tradizionale.
E' ritenuto  un ‘mediatore atipico’, anche se non espressamente regolato ma soggetto in pieno alla legge n. 39/1989 (così come modificata, da ultimo, dall’art. 73 d. lgs. 59/2010).
Anche i procacciatori sono quindi sottoposti alle verifiche dei requisiti e alle incompatibilità cui sono sottoposti i mediatori.
I procacciatori d'affari devono iscriversi:
nel Registro Imprese in caso di attività svolta in modo continuativo ;
nel REA, in caso di attività svolta in modo occasionale, così come previsto per i mediatori (art. 12 DM 26 Ottobre 2011; non oltre 60 giorni all’anno).
La Corte di Cassazione ha infatti affermato che se il procacciatore opera in via continuativa e stabile (procacciatore professionale) nel settore dei beni mobili è tenuto ad iscriversi nel registro delle imprese, in quanto mediatore atipico.
Se l'attività di procacciatore d’affari è svolta in modo stabile ma con incarichi per singoli affari e con più soggetti, si configura una mediazione atipica e deve quindi essere autocertificato il possesso dei requisiti di mediatore attraverso la presentazione di apposita SCIA.
Nel campo note della modulistica ministeriale (es. modello I1, I2, S5, UL), dovrà inoltre essere specificato che l’attività concretamente svolta è di procacciamento d’affari, indicando la merceologia trattata.
L’interessato deve presentare il MODELLO MEDIATORI (MED, integrato nell’applicativo Starweb) che ha valore di SCIA compilato nelle sezioni:
- Scia (indicando l'avvenuta stipula del contratto di assicurazione)
- Formulari ma solo se effettivamente utilizzati
- Requisiti
 
PROCACCIATORE - MEDIATORE OCCASIONALE
 
Se l'attività di procacciatore d’affari è svolta in modo occasionale (ovvero non oltre 60 giorni nell’arco dell’anno) ovvero con incarichi occasionali, si configura una  mediazione atipica e va autocertificato il possesso dei requisiti di mediatore.
Si tratta di operatore economico da iscrivere nel REA: la definizione è "Procacciatore d'affari occasionale nel settore xxxx" (non è necessario allegare copia degli incarichi ricevuti).
L’interessato deve presentare il MODELLO MEDIATORI (MED) che ha valore di SCIA.
In base al DM 26 Ottobre 2011 non può essere gestita più di una richiesta all’anno: quindi la persona fisica già  iscritta nel REA quale procacciatore occasionale non può presentare – entro un anno dalla data del primo protocollo di iscrizione – una nuova e analoga richiesta di iscrizione.
Nel modello ministeriale – mod. I1 o mod. I2, se si tratta di persona fisica già iscritta nel REA quale mediatore occasionale e che ripresenta la richiesta l’anno successivo – va specificato, nel campo in cui descrivere l’attività svolta, che si tratta di attività di “Procacciatore d’affari occasionale nel settore xxxx”.
 

B) PROCACCIATORE : AGENTE DI COMMERCIO

La Corte ha anche evidenziato che, ove il procacciatore d’affari operi con un determinato preponente, o con alcuni preponenti, in modo stabile, cioè in via duratura e continuativa, il rapporto contrattuale che si instaura è assimilabile al rapporto di agenzia.
 
In questo caso, il procacciatore deve documentare i requisiti  dell’agente di commercio attraverso apposita SCIA (modello ARC integrato nell’applicativo Starweb)  e allegare copia del mandato.

 

 
Contatti: 

Registro delle imprese, REA, artigianato

Registro delle imprese, REA, artigianato
Per informazioni su pratiche presentate o da presentare e per fissare appuntamenti telefonici è disponibile "SARI - Supporto Specialistico Registro Imprese" all'indirizzo https://supportospecialisticori.infocamere.it/sariWeb/fi
Email: 
registro.imprese@fi.camcom.it
Contenuto aggiornato al:Martedì, 29 Ottobre, 2019 - 12:03
Valuta il contenuto: 
1
Average: 1 (2 votes)
Contenuto aggiornato al:Martedì, 16 Novembre, 2021 - 10:12