Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Regolamento per il servizio di deposito listini prezzi ed attività collegate

Regolamento per il servizio di deposito listini prezzi ed attività collegate

Approvato con la delibera di Giunta camerale n. 358/all. del 22 settembre 1998

Regolamento per il servizio di deposito listini prezzi ed attività collegate

Art. 1
Presso la Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Firenze è istituito il "Servizio di deposito listini" dei prezzi alla produzione e/o all'ingrosso di merci, materiali ed attrezzature varie praticati dalle aziende che operano nell'ambito della Provincia e risultano iscritte al Registro Imprese o al REA della Camera di Commercio di Firenze.
 
Art. 2
Il deposito dei listini è facoltativo e viene effettuato ai fini pubblicitari. La copia in originale rimarrà agli atti della Camera di Commercio. La Camera non si assume alcuna responsabilità sul contenuto degli stessi.
 
Art. 3
I listini dell'impresa, anche se distinti settorialmente, non potranno essere depositati distintamente per settore o divisione aziendale relativamente all'unità operativa ivi indicata. Devono essere redatti su carta intestata dell'impresa dalla quale deve risultare il numero di iscrizione al Registro Imprese o al REA della Camera di Commercio di Firenze.
Ogni pagina dovrà essere numerata in ordine progressivo, timbrata e firmata in originale da un legale rappresentante dell'impresa. Per una migliore chiarezza e trasparenza dei prezzi, i listini dovranno, di norma, contenere le condizioni generali di vendita.
I listini potranno essere depositati anche attraverso modalità informatiche o telematiche validate a norma di legge.
Il listino deve risultare in vigore all'atto del deposito e riportare le date di validità dello stesso. Qualora non sia prevista una data di scadenza, dovrà essere espressamente indicato che il listino rimarrà in vigore fino al successivo deposito.
 
Art. 4
La Camera rilascerà, su richiesta, copia degli atti depositati; metterà a disposizione gli stessi per l'eventuale consultazione del pubblico e si riserva di darne pubblicità, compatibilmente alle condizioni tecniche di gestione informatica dei dati, mediante l'utilizzo di appositi accessi su rete telematica.
 
Art. 5
La Camera di Commercio potrà rilasciare  un "visto di conformità" riferito ai prezzi esposti su fatture, preventivi e/o offerte di varia natura rispetto a quelli che risultano in precedenza depositati.
 
Art. 6
Il rilascio dei visti di cui al precedente articolo nonché il rilascio di copia degli atti depositati sono soggetti al pagamento dei diritti camerali.
 
Art. 7
La Camera di Commercio di Firenze si riserva la facoltà di modificare in tutto o in parte il presente regolamento in qualsiasi momento; qualora norme o disposizioni intervengano a disciplinare diversamente la materia, il presente regolamento dovrà intendersi implicitamente annullato e/o modificato.
 
 
 
 
Valuta il contenuto: 
No votes yet
Contenuto aggiornato al:Giovedì, 26 Ottobre, 2017 - 13:01