Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Titolari di strumenti metrici

Titolari di strumenti metrici


Titolari di strumenti metrici

Il Decreto 21 aprile 2017, n. 93 ha uniformato i concetti di titolare e quello di utente metrico, individuando nella figura del titolare di strumento metrico il soggetto con cui devono interfacciarsi le Camere di commercio e gli organismi abilitati alla verifica periodica, riguardo alla conformità e al corretto impiego degli strumenti metrici aventi funzione di misura legale.
 
Chi è il titolare di uno strumento metrico
In base all'art. 2 del decreto 21 aprile 2017, n. 93 è definito titolare, la persona fisica o giuridica titolare della proprietà dello strumento di misura o che, ad altro titolo, ha la responsabilità dell'attività di misura.
 
Obblighi dei titolari degli strumenti
  • comunicare entro 30 giorni alla Camera di commercio la data di inizio o fine utilizzo dello strumento nonchè i dati caratteristici dello stesso (modulo);
  • richiedere la prima e le successive verificazioni periodiche secondo le cadenze stabilite dall'art. 4 c.3 del D.M. 93/2017 (periodicità di verificazione) , a seguito della naturale scadenza o della riparazione degli strumenti che comporti la rimozione di sigilli legali;
  • curare l’integrità del contrassegno e dei sigilli legali e provvisori applicati dal riparatore;
  • conservare i libretti metrologici e l'eventuale documentazione prescritta;
  • curare il corretto funzionamento degli strumenti non utilizzarli se palesemente difettosi o inaffidabili dal punto di vista metrologico
Gli obblighi di comunicazione fissati per i titolari di utility meters dai decreti: 16 aprile 2012, n.75; 30 ottobre 2013, n.155; 24 marzo 2015, n.60, che sono stati abrogati dal nuovo regolamento, hanno trovato rifusione in esso e sono al momento assolvibili secondo le modalità già rese disponibili in precedenza sullo sportello telematico, che mantengono la loro operatività (link a webtelemaco).
 
Elenco titolari strumenti metrici
In attesa di adeguare il sistema informatico delle Camere di commercio al fine di rendere consultabile per via informatica e telematica l'elenco di tutti i titolari di strumenti metrici, sono al momento disponibili gli elenchi dei:
Utilizzo di uno strumento soggetto a riparazione
In base all'art. 7 del Decreto 93/2017 il titolare di uno strumento che sia stato sottoposto a riparazione, comportante la rimozione di sigilli, ha l'obbigo di chiederne la verificazione periodica entro 10 giorni. Uno strumento riparato può essere utilizzato per un massimo di 10 giorni e, successivamente  alla richiesta di nuova verificazione, fino alla verificazione stessa.
Il titolare ha l'obbligo di accertare che il soggetto che effettua la riparazione aggiorni il libretto metrologico riportando la descrizione della riparazione effettuata e i sigilli applicati. Nel caso in cui uno strumento sia stato riparato antecedentemente all'esecuzione della prima verificazione periodica e si trovi pertanto sprovvisto di libretto metrologico è obbligo del riparatore compilare apposita dichiarazione, contenente descrizione dell'intervento e dei sigilli provvisori applicati, che dovrà essere resa disponibile al titolare dello strumento ed inviata in copia alla Camera di commercio.
Contatti: 

Metrologia legale e sicurezza prodotti (ex ufficio metrico)

Metrologia legale e sicurezza prodotti (ex ufficio metrico)
Piazza dei Giudici, 3 - 50122 Firenze
Telefono: 
055.23.92.146
Email: 
attivita.ispettive@fi.camcom.it
Orari di apertura: 
su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 15.00
Contenuto aggiornato al:Mercoledì, 16 Settembre, 2020 - 15:13
Valuta il contenuto: 
No votes yet
Contenuto aggiornato al:Lunedì, 25 Marzo, 2019 - 12:36