Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Clausole conciliative e multistep

Clausole conciliative e multistep


Clausole conciliative e multistep

CLAUSOLA CONCILIATIVA (o DI MEDIAZIONE)
Per tutte le controversie derivanti dal presente contratto o connesse allo stesso, che dovessero insorgere fra le parti, queste si obbligano a ricorrere al procedimento di mediazione disciplinato dal regolamento del Servizio di conciliazione della Camera di Commercio di Firenze, iscritto nel Registro degli Organismi di Conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia.
CLAUSOLA DI MEDIAZIONE E DI ARBITRATO CON ARBITRO UNICO
Per tutte le controversie concernenti il presente contratto o connesse allo stesso, che dovessero insorgere fra le parti, queste si obbligano a ricorrere al procedimento di mediazione disciplinato dal regolamento del Servizio di conciliazione della Camera di Commercio di Firenze, organismo iscritto nel Registro degli Organismi di Conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia. Qualora il procedimento di mediazione non si concluda con la conciliazione delle controversie, le medesime saranno risolte mediante un arbitrato disciplinato dal Regolamento Arbitrale della Camera di Commercio di Firenze, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato.
Sede dell’arbitrato sarà Firenze.
L’arbitro sarà nominato di comune accordo fra le parti o, in mancanza di accordo, secondo quanto previsto dal Regolamento sopra richiamato.
L'arbitro unico deciderà in via rituale/irrituale (1) secondo diritto/equità (1) nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Firenze, che le parti contestualmente dichiarano di conoscere ed accettare, e delle norme inderogabili del Codice di Procedura Civile
(1) Scegliere la dizione che interessa
CLAUSOLA DI MEDIAZIONE E DI ARBITRATO CON COLLEGIO ARBITRALE
Per tutte le controversie concernenti il presente contratto o connesse allo stesso, che dovessero insorgere fra le parti, queste si obbligano a ricorrere al procedimento di mediazione disciplinato dal regolamento del Servizio di conciliazione della Camera di Commercio di Firenze, iscritto nel Registro degli Organismi di Conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia. Qualora il procedimento di mediazione non si concluda con la conciliazione delle controversie, le medesime saranno risolte mediante un arbitrato disciplinato dal Regolamento Arbitrale della Camera di Commercio di Firenze, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato.
Sede dell’arbitrato sarà Firenze.
Il collegio sarà composto da due arbitri nominati, rispettivamente, dalle parti e da un terzo, con funzioni di Presidente, nominato di comune accordo dagli altri due arbitri o, in mancanza di accordo, secondo quanto previsto dal Regolamento sopra richiamato.
Il collegio degli arbitri deciderà in via rituale/irrituale(1) secondo diritto/equità(1) nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Firenze, che le parti contestualmente dichiarano di conoscere ed accettare, e delle norme inderogabili del Codice di Procedura Civile.
(1) Scegliere la dizione che interessa
CLAUSOLA DI MEDIAZIONE E DI ARBITRATO IN MATERIA SOCIETARIA
Tutte le controversie aventi ad oggetto rapporti sociali, comprese quelle relative alla validità delle delibere assembleari, promosse da o contro i soci, da o contro la società, da o contro gli amministratori, da o contro i sindaci, da o contro i liquidatori, dovranno essere oggetto di un procedimento di mediazione, presso il Servizio di conciliazione della Camera di Commercio di Firenze, iscritto nel Registro degli Organismi di Conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia. Qualora il procedimento di mediazione non si concluda con la conciliazione delle controversie, le medesime saranno deferite alla decisione in via rituale di un Collegio Arbitrale composto da tre membri(1), da nominarsi in conformità al Regolamento Arbitrale della Camera di Commercio di Firenze, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato. Il Tribunale Arbitrale deciderà in base a detto Regolamento che le parti espressamente dichiarano di conoscere ed accettare, con decisione secondo diritto.
Sede dell’Arbitrato sarà Firenze.
(1) ovvero Arbitro Unico
CLAUSOLA ARBITRALE CON ARBITRO UNICO
Tutte le controversie inerenti il presente contratto, comprese quelle relative alla sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, saranno risolte da un arbitro unico, secondo il regolamento della Camera Arbitrale di FIRENZE, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato.
Sede dell’arbitrato sarà Firenze.
L’arbitro sarà nominato di comune accordo fra le parti o, in mancanza di accordo, secondo quanto previsto dal Regolamento sopra richiamato.
L'arbitro unico deciderà in via rituale/irrituale(1) secondo diritto/equità(1) nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Firenze, che le parti contestualmente dichiarano di conoscere ed accettare, e delle norme inderogabili del Codice di Procedura Civile.
(1) Scegliere la dizione che interessa
CLAUSOLA ARBITRALE CON COLLEGIO ARBITRALE
Tutte le controversie inerenti il presente contratto, comprese quelle relative alla sua validità, interpretazione, esecuzione e risoluzione, saranno risolte da un collegio di tre arbitri, secondo il regolamento della Camera Arbitrale di FIRENZE, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato.
Sede dell’arbitrato sarà Firenze.
Il collegio sarà composto da due arbitri nominati, rispettivamente, dalle parti e da un terzo, con funzioni di Presidente, nominato di comune accordo dagli altri due arbitri o, in mancanza di accordo, secondo quanto previsto dal Regolamento sopra richiamato.
Il collegio degli arbitri deciderà in via rituale/irrituale(1) secondo diritto/equità(1) nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Firenze, che le parti contestualmente dichiarano di conoscere ed accettare, e delle norme inderogabili del Codice di Procedura Civile.
(1) Scegliere la dizione che interessa
CLAUSOLA ARBITRALE PER ARBITRATO SOCIETARIO
Tutte le controversie che abbiano ad oggetto diritti disponibili relative al rapporto sociale, comprese quelle relative alla validità delle delibere assembleari e quelle promosse da o contro gli amministratori (o loro eredi), i sindaci (o loro eredi) ed i liquidatori (o loro eredi), saranno deferite alla decisione in via rituale di un Collegio Arbitrale composto da tre membri(1), da nominarsi in conformità al Regolamento Arbitrale della Camera di Commercio di Firenze, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato. Il Tribunale Arbitrale deciderà in base a detto Regolamento che le parti espressamente dichiarano di conoscere ed accettare, con decisione secondo diritto.
Sede dell’Arbitrato sarà Firenze.
(1) ovvero Arbitro Unico
CLAUSOLA PER ARBITRATO CON PLURALITÀ DI PARTI
Tutte le controversie derivanti dal presente contratto saranno risolte mediante arbitrato secondo il Regolamento Arbitrale della Camera di Commercio di Firenze, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato.
Il Tribunale Arbitrale sarà composto, indipendentemente dal numero delle parti, da un arbitro unico/tre arbitri (1), nominato/i dalla Camera di Commercio.
Il Tribunale Arbitrale deciderà secondo ……….(2) nel rispetto delle norme inderogabili degli artt. 806 e ss. del codice di procedura civile.
(1) Le parti dovranno scegliere se devolvere la controversia ad un arbitro unico o ad un collegio arbitrale composto di tre arbitri.
(2) Le parti dovranno optare per la decisione secondo diritto o secondo equità.
COMPROMESSO
I sottoscritti ............................................
premesso che tra loro è insorta una controversia avente ad oggetto
........................................................................................................
....................................................................................................... (1)
convengono che tale controversia sia risolta mediante arbitrato in conformità del Regolamento Arbitrale della Camera di Commercio di Firenze, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato.
Il Tribunale Arbitrale sarà composto da un arbitro unico/tre arbitri (2), nominato/i in conformità a tale Regolamento.
Il Tribunale Arbitrale deciderà in via rituale secondo ……….(3) nel rispetto delle norme inderogabili degli artt. 806 ss. del Codice di procedura civile.
(Data)
(Firma)
(Firma)
(1) Le parti dovranno individuare la controversia
(2) Le parti dovranno scegliere per l’arbitro unico o il collegio arbitrale
(3) Le parti dovranno scegliere per la decisione secondo diritto o secondo equità
CLAUSOLA COMPROMISSORIA
PER CONTROVERSIE NON CONTRATTUALI
Tutte le controversie che dovessero sorgere in relazione al………………………. ……………………………(1) saranno deferite alla decisione del Tribunale Arbitrale composto da un arbitro unico/tre arbitri (2), in conformità del Regolamento Arbitrale della Camera di Commercio di Firenze, Istituzione Arbitrale promossa dalla Camera di Commercio di Firenze, dall’Ordine degli Avvocati di Firenze, dall’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e dal Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Firenze Pistoia e Prato Regolamento.
Il Tribunale Arbitrale deciderà in via rituale secondo ………(3) nel rispetto delle norme inderogabili degli artt.806 ss. del Codice di procedura civile.
(1) Le parti dovranno individuare il rapporto non contrattuale, dal quale possono derivare le future controversie
(2) Le parti dovranno scegliere per l’arbitro unico o il collegio arbitrale
(3) Le parti dovranno scegliere per la decisione secondo diritto o secondo equità.
Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon Regolamento del Servizio di Conciliazione332.53 KB
Contatti: 

Conciliazione / Mediazione

Conciliazione / Mediazione
Piazza dei Giudici, 3 - 50122 Firenze
Telefono: 
055.23.92.134
Email: 
conciliazione@fi.camcom.it
Orari di apertura: 
su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 15.00
Contenuto aggiornato al:Mercoledì, 16 Settembre, 2020 - 16:18
Valuta il contenuto: 
No votes yet
Contenuto aggiornato al:Venerdì, 20 Ottobre, 2017 - 10:30