Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Cresce ancora il Cassetto digitale

Cresce ancora il Cassetto digitale


Cresce ancora il Cassetto digitale

A livello nazionale l'utilizzo da parte delle imprese ha raggiunto l'8,2% grazie all'impegno delle Camere di commercio. Firenze, con il 10% di adesioni, è nella top ten nazionale. Il 29 gennaio un seminario in Cdc.
 
logo servizio cassetto digitale
 
 
La digitalizzazione avanza: il servizio impresa.italia.it - il cassetto digitale dell'imprenditore - ha superato la soglia di 500mila imprese, con un tasso di adesione su base nazionale di oltrel'8,2%, che supera il 10% a livello fiorentino. Si tratta di un risultato significativo, frutto dell'impegno di tutto il sistema camerale che ancora una volta si sta dimostrando vicino alle imprese sui territori rendendo disponibili strumenti digitali di reale semplificazione e innovazione, come appunto il cassetto digitale dell'imprenditore, che consente alle aziende di accedere gratuitamente ai propri documenti ufficiali e agli atti depositati al Registro delle imprese.
 
Ogni cassetto digitale rappresenta un imprenditore dotato di una identità digitale che, grazie all'utilizzo di smartphone e tablet, acquisisce una sempre maggior consapevolezza del valore del patrimonio informativo delle Camere di commercio. Mezzo milione di aziende che hanno utilizzato il servizio impresa.italia.it sono una conferma dell'importanza di questo nuovo strumento e fanno capire come il potenziale di diffusione sia decisamente più elevato. Le adesioni, insomma, sono destinate a crescere ancora.
 

Mercoledì 29 gennaio, nella sede della Camera di commercio di Firenze (inizio ore 14), è in programma un seminario sul tema «Visura, nuovi modelli e servizi camerali gratuiti a misura d'impiantista», un'occasione per raccontare le potenzialità del cassetto digitale dell'imprenditore, dello Spid (Sistema pubblico d'identita digitale) e della fatturazione elettronica. Sarà presentato anche il dispositivo di ultima generazione Token wireless digital dna che, grazie a una app permette di accedere a tutti i servizi online della Pa, firmare digitalmente e condividere i documenti anche su dispositivo mobile.