Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Deposito dei bilanci e degli elenchi soci

Deposito dei bilanci e degli elenchi soci

EMERGENZA COVID-19:
NUOVE DISPOSIZIONI DIFFERIMENTO DEI TERMINI DI APPROVAZIONE DEI BILANCI 2019  
 
 
L'art. 106 del D.L. 17 marzo 2020 n. 18 dispone che le società di capitali e le società cooperative potranno convocare l'assemblea ordinaria per l'approvazione del bilancio entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio. Allo stesso articolo sono riportate anche le nuove modalità  consentite per lo svolgimento delle assemblee e l'espressione del voto.
 
L'art. 107 del medesimo decreto dispone altresì il differimento del  termine di adozione dei rendiconti o dei bilanci di esercizio per i Consorzi di enti locali, le Aziende speciali e le istituzioni di enti locali.
 
Con circ. n. 3237/C del 15/04/2020  il Ministero dello Sviluppo Economico  ha ribadito che, non essendo stato modificato l'art. 2435 cc dal decreto Cura Italia, "il termine di deposito ordinario resta di 30 giorni dall'approvazione del bilancio stesso".
 
 
 
 

Deposito dei bilanci e degli elenchi soci

 

Che cos’è

Il deposito dei bilanci e dell’elenco soci, quest’ultimo solo per le S.p.a., deve essere effettuato ogni anno, entro 30 giorni dalla data di approvazione del bilancio d’esercizio. Ai fini del computo dei termini, si ricorda che il sabato viene considerato festivo e quindi si considera nei termini il deposito effettuato il primo giorno lavorativo successivo.
Termini diversi sono previsti per società estere, per i G.E.I.E. e per i consorzi con attività esterna.
 

I soggetti interessati

Devono depositare i bilanci:
  1. le società di capitali
  2. le cooperative
  3. i consorzi fidi
  4. i consorzi con attività esterna
  5. le società estere con sede secondaria in Italia
  6.  i G.E.I.E. - Gruppi Europei di Interesse Economico
  7. S.n.c. e S.a.s. che redigono un bilancio consolidato

 
Cosa fare

Il deposito dei bilanci e dell’elenco soci deve essere effettuato nei seguenti modi:
  1. per via telematica, con firma digitale, da una qualunque postazione di P.C.: le pratiche devono essere redatte con il software FedraPlus (o equivalenti) o tramite la procedura Bilanci On Line disponibile sul sito webtelemaco.infocamere.it, firmate digitalmente con DiKe e trasmesse via internet con Telemaco; per maggiori informazioni sulla trasmissione telematica è possibile consultare il sito webtelemaco.infocamere.it
  2. su supporto informatico, con firma digitale (in seguito all’aggiornamento delle postazioni hardware non sarà più possibile utilizzare floppy disk)
 
I documenti da allegare, in ogni caso, vanno trasformati in documenti informatici, firmati digitalmente ed inviati telematicamente o memorizzati sul supporto informatico.
 
Tutti gli allegati (esclusi i documenti prodotti in duplicato informatico) al bilancio dovranno avere la relativa dichiarazione di conformità e saranno sottoposti a controlli a campione.
 

Guide per il deposito dei bilanci - Campagna bilanci 2020

Sono disponibili le seguenti guide informative per il deposito bilanci.
 

Manuale nazionale per il deposito dei bilanci

Il Manuale nazionale per il deposito dei bilanci 2020 (PDF) (aggiornato al  4 febbraio 2020) descrive le modalità di compilazione della modulistica elettronica e di deposito telematico dei bilanci e degli elenchi soci nel 2020.
 
Per ulteriori approfondimenti, sia di carattere normativo che operativo, è possibile consultare il materiale disponibile sul sito webtelemaco.infocamere.it alla voce “Bilanci”.
 
Istruzioni specifiche della Camera di Commercio di Firenze
 
Approfondimento sulla nuova tassonomia e gli strumenti di redazione del bilancio (PDF) a cura di Chiara Famularo, esperta di bilanci di InfoCamere, in cui si parla di:
  • La nuova tassonomia versione 2018-11-04
  • Strumenti per la redazione del bilancio: bilanci on line e bilanci Fedra Plus
 

Tassonomia XBRL per il deposito dei bilanci d’esercizio al registro delle imprese

Per il 2020 è confermata la tassonomia versione 2018-11-04 da utilizzare per la formazione delle istanze XBRL (obbligatorio tranne i casi di esonero espressamente previsti)
 
Tale versione è disponibile sul sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale e scaricabile dal sito di XBRL Italia e deve essere adottata per il deposito dei bilanci relativi ad esercizi iniziati il 1° gennaio 2016 o in data successiva.
 
Per gli esercizi, e i bilanci consolidati relativi a periodi precedenti, la codifica avverà solo con la tassonomia 2015-12-14.
Le tassonomie differenti dalle precedenti sono dismesse e non più utilizzabili. 
 
Per maggiori informazioni e aggiornamenti consultare il sito XBRL ITALIA http://it.xbrl.org/xbrl-italia/tassonomie/.
 

Deposito situazione patrimoniale consorzi e contratti di rete con soggettività giuridica e relativi codici atto

Entro il 2 marzo 2020, i consorzi con attività esterna (cod. atto 720), di cui agli articoli 2612 e seguenti del codice civile e i contratti di rete con soggettività giuridica (cod. atto 722), che hanno istituito un fondo patrimoniale e un organo comune destinato a svolgere un'attività con i terzi, devono depositare presso il Registro delle imprese la situazione patrimoniale al 31 dicembre 2019.
La "situazione patrimoniale" prevista dal codice civile viene redatta osservando le norme relative al bilancio di esercizio delle società per azioni di cui all'art. 2423 c.c., in forza del richiamo letterale contenuto nell'art. 2615 bis c.c. il quale comprende oltre allo stato patrimoniale anche il conto economico e la nota integrativa.
Tale adempimento non comporta invece il deposito del verbale di approvazione della situazione patrimoniale, né, nel caso dei consorzi, dell'elenco dei consorziati.
 
Per i consorzi si ricorda che non può essere effettuato il deposito indicando il codice atto 712 che è riservato alla presentazione del bilancio propriamente detto. E' sempre necessario utilizzare il codice 720. In caso contrario l'atto sarà rifiutato.
Lo stato patrimoniale e il conto economico, compresa la nota integrativa, dovranno essere presentati nel formato elaborabile XBRL.
 

Consorzi confidi e consorzi per l'internazionalizzazione

Per i consorzi che svolgono attività di garanzia collettiva dei fidi (cod. atto 711 712 718) e per i consorzi per l'internazionalizzazione (cod. atto 711 712 718) gli amministratori devono redigere il bilancio d'esercizio con l'osservanza delle disposizioni relative al bilancio delle SPA e depositare l'elenco dei consorziati riferito alla data di approvazione del bilancio. Il relativo deposito presso il Registro delle Imprese dovrà avvenire entro 30 giorni dalla data di approvazione. Il deposito dell'elenco dei consorziati deve avvenire entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio.
 

Deposito del bilancio sociale

Normativa: D.Lgs. 112/2017; D.Lgs. 117/2017; Decreto del Ministero della solidarietà sociale 24 gennaio 2008; Decreto del Ministero dello sviluppo economico del 16 marzo 2018; Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 4 luglio 2019.
 
Termine di presentazione: entro 30 giorni dalla data del verbale di approvazione (art. 1 comma 5 D.Lgs 112/2017)
L'organizzazione che esercita l'impresa sociale, iscritta nell’apposita sezione delle imprese sociali del Registro delle imprese, deve depositare il bilancio sociale, redatto secondo le linee guida adottate con decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, sentito il Consiglio nazionale del Terzo settore allegando anche il verbale di approvazione (art. 9 D.Lgs 112/2017). Al bilancio sociale va allegata l’attestazione dei sindaci di conformità del bilancio stesso alle linee guida di cui sopra.
Il bilancio sociale non è soggetto al formato XBRL.
Il bilancio sociale va depositato esclusivamente in formato PDF/A - codice documento B08
 
COOPERATIVE SOCIALI E RELATIVI CONSORZI
 
    Obbligo bilancio sociale 2019 (approvazione nel 2020)
     
      Obbligo bilancio sociale 2020
      (con approvazione nel 2021)
        Cooperative sociali e i relativi consorzi
        (D.Lgs 112/2017)
         
          NON Obbligate
            Obbligate dal 2020
            con linee guida 2019
              Cooperative sociali e i relativi consorzi
              ex D. Lgs 155/06 (cioè iscritte volontariamente o se previsto da norme regionali)
                Obbligate dal 2020
                con linee guida 2008
                  Obbligate dal 2020
                  con linee guida 2019
                    Tutte le cooperative e i relativi consorzi POSSONO volontariamente depositare il bilancio sociale con linee guida 2008
                       
                      Le cooperative sociali e i loro consorzi hanno acquisito di diritto la qualifica di imprese sociali in seguito all''art. 1 c. 4 del n. 112 del D. Lgs. 19/07/2017.
                      L'art. 9 c.2 dello stesso decreto stabiliva che tali cooperative erano assoggettate all'obbligo del deposito del bilancio sociale da redigere con le Linee Guida rilasciate dal Ministero.
                      Il 16 marzo 2018 con Decreto, pubblicato in GU n. 93 del 21 aprile 2018, il Ministero aveva stabilito che, in attesa dell’emanazione delle nuove linee guida, le imprese sociali dovevano continuare a seguire le indicazioni contenute nel previgente decreto 24/01/2008.
                      Si era così ingenerato il dubbio su quali Linee Guida dovessero adottare le imprese sociali di cui al D. Lgs. 112/2017.
                      Pertanto il Ministero è intervenuto con circ. n. 3711/c del 2/01/2019 chiarendo che la norma transitoria DM 16/03/2018, non si applica a tali cooperative sociali e ai loro consorzi, ma a quelle già iscritte volontariamente ai sensi del D. Lgs. n. 155/06.
                      Anche il Ministero del Lavoro con nota prot. 2491 del 22/02/2018, ha ribadito che fino all’emanazione delle nuove linee guida, si deve ritenere che l'adozione del bilancio sociale da parte delle cooperative sociali, il deposito dello stesso presso il registro delle imprese e la pubblicazione sul sito internet assumano carattere facoltativo, fatta salva l'osservanza di eventuali disposizioni regionali in proposito, tenuto conto del fatto che varie Regioni, ai fini del mantenimento dell’iscrizione nell’albo regionale, impongono alle cooperative sociali la redazione del bilancio sociale.
                      Il 4/7/2019 (pubblicato il 9/8/2019) è uscito il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con le nuove Linee Guida, precisandone l'entrata in vigore all'art. 3 “a partire dalla redazione del bilancio sociale relativo al primo esercizio successivo a quello in corso alla data della pubblicazione” e quindi – per le realtà con esercizio sociale coincidente con l’anno solare – a partire dai bilanci relativi all’esercizio sociale 2020, approvati nel corso del 2021 e che dallo stesso momento cesseranno gli effetti le precedenti linee guida.
                      Il bilancio sociale non è soggetto al formato XBRL.
                      Il bilancio sociale va depositato esclusivamente in formato PDF/A - codice documento B08.
                       

                      Registrazione verbale di assemblea con distribuzione utili: disposizioni a seguito delle misure di emergenza COVID-19

                      Come indicato nella Guida Nazionale per il deposito dei bilanci a pag. 48  nel caso in cui l'Ufficio del Registro dell'Agenzia dell'Entrate non rilasci in tempo utile  il verbale con l'indicazione degli estremi di registrazione, l'obbligato al deposito deve allegare una dichiarazione firmata digitalmente, indicando la data di spedizione della PEC con la quale si è provveduto alla relativa registrazione.  
                       

                      Campagna Bilanci 2020 - Diritti di segreteria

                      In attesa che il Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblichi il decreto relativo all'anno 2020, gli importi sono corrisposti, in via provvisoria e salvo eventuale conguaglio, come negli anni precedenti. 
                       
                      Importi stabiliti per il 2018 (uguali a quelli della campagna bilanci 2017): € 62,70 (deposito per via telematica).
                       
                      Per le cooperative sociali per il 2018 (iscritte a questa categoria ai sensi della L.381/91): € 32,70 (deposito per via  telematica).
                       
                       
                      Contatti: 

                      Deposito bilanci

                      Deposito bilanci
                      Piazza dei Giudici, 3 - 50122 Firenze
                      Telefono: 
                      055.23.92.152 - 0571.72.784 dalle 14.00 alle 15.00. Assistenza tecnica: www.registroimprese.it/web/guest/assistenza
                      Email: 
                      deposito.bilanci@fi.camcom.it
                      Contenuto aggiornato al:Mercoledì, 11 Novembre, 2020 - 14:39
                      Valuta il contenuto: 
                      5
                      Average: 5 (1 vote)
                      Contenuto aggiornato al:Martedì, 15 Settembre, 2020 - 08:32