Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Novità dai Paesi

Novità dai Paesi

Principali notizie per l'esportazione

Novità dai Paesi

Utilizzo di carnet ATA per le merci per i Giochi Olimpici di Pechino 2022

Richiesta di carnet ATA: la lingua da utilizzare per la compilazione deve essere l’italiano, l’inglese o il cinese.
Scopo di utilizzo: materiale professionale (professional materials) o materiale sportivo (sport equipment).
Ritirato il Carnet ATA, il titolare deve inviare la copia completa del documento al Beijing 2022 Customs & Freight Forwarding Team (di seguito denominato "team CFF") via e-mail customs@beijing2022.cn.  Il team CFF esaminerà la domanda ed rilascerà una lettera di autorizzazione ( Letter of Evidence of Olympic Freight for the Beijing 2022 Game). 
Pre-registrazione: Il titolare del Carnet ATA, o il suo rappresentante, deve contattare l'associazione garante per i Carnet ATA in Cina, CCPIT/CCOIC (Tel: +86 10-8221 7185/7163 E-mail: atachina@eatachina.com - Sig.ra LI Bin), per l’inserimento dei dati relativi al Carnet (operazione che deve essere fatta solo al momento dell’importazione).
Dichiarazioni alla dogana: il titolare del Carnet,  o il rappresentante, dovrà presentare la lettera rilasciata dal team CFF, il Carnet ATA e altri documenti eventualmente richiesti (polizza di carico, fattura ecc.) e collaborare con gli uffici doganali per il completamento della quarantena sanitaria.
Proroga del periodo di ammissione temporanea: Se la merce in ATA Carnet non può essere riesportata entro il termine fissato al momento dell’importazione, il titolare è tenuto a inviare domanda per l'estensione di tale data all'ufficio doganale competente. Se le merci non possono essere riesportate prima della data di scadenza del Carnet, si consiglia di richiedere un Carnet sostitutivo e di inviarlo all'ufficio doganale competente insieme al Carnet originale, almeno due settimane prima della scadenza del primo Carnet.
 

Carnet Ata  Turchia

le Autorità doganali turche richiederanno la presentazione della lista generale dei beni accompagnati da Carnet ATA anche in formato digitale. Coloro che richiederanno Carnet ATA con destinazione Turchia dovranno salvare l'elenco delle merci in formato excel, salvato in una chiavetta USB, da presentare alle Autorità doganali turche, ove richiesto.
 

Carnet Ata Brasile

L’ente garante brasiliano, Confederazione nazionale brasiliana dell’industria (CNI), terminerà definitivamente il suo mandato il 31 dicembre prossimo, essendo esaurito il periodo di proroga di sei mesi accordato lo scorso giugno.Non avendo, al momento, informazioni certe da parte delle Autorità doganali brasiliane, si ritiene opportuno provvedere all’interruzione dell’emissione di Carnet ATA destinati alla temporanea importazione in Brasile a partire dal 1 gennaio 2022.

Le Camere dovranno quindi depennare dal quadro P della copertina del Carnet ATA il riferimento del Paese “Brasile” e dall'ultima pagina di copertina la denominazione dell'ente garante.
Ciò fino a quando non sarà abilitata una nuova Associazione nazionale garante brasiliana.
Per i Carnet ATA già rilasciati e che si trovano in Brasile, si raccomanda agli utenti di prestare attenzione al momento della riesportazione in quanto le Autorità doganali estere dovranno registrare l'operazione nel Carnet ATA.
Ulteriori notizie non appena disponibili.
 

Esportazioni in Egitto

 
Per facilitare gli scambi commerciali, le autorità egiziane hanno istituito il sistema "ACI - Advanced Cargo Information". Si tratta di un sistema elettronico volto alla dematerializzazione delle procedure doganali, introdotto dalla legge doganale egiziana n. 207 del 12 novembre 2020.
Il sistema ACI prevede che l'importatore fornisca una pre-dichiarazione relativa alla spedizione (ACID - Advanced Cargo Information Declaration) ed entrerà in vigore in due fasi:
  • la fase pilota (solo per porti navali) a partire dal 1 aprile 2021;
  • la fase operativa obbligatoria inizialmente prevista a partire dal 1 luglio 2021 ma posticipata al 1 ottobre 2021.
Al momento la procedura si applica esclusivamente alle merci trasportate via mare.
Il numero ACID  deve figurare sulla fattura commerciale e, se richiesto il certificato di origine, può essere inerito nel riquadro 5 nel campo "Osservazioni".
Per maggiori dettagli è possibile consultare la scheda Paese.
 
 

Esportazioni in Russia

 
Per infomazioni sulle misure restrittive Federazione Russa è possibile consultare il documento dell'ICE
 
 

Brexit

Per informazioni sulle nuove misure verso la Gran Bretagna a partire dal 1° gennaio 2021, ed in particolare sulla necessità di attribuzione del codice EORI, è possibile consultare il documento dell' ICE.
 
PromoFirenze ha realizzato, sul proprio sito, un focus in materia di Brexit raccogliendo una serie di link tematici per approfondimenti. Inoltre, grazie al progetto ExportHub Firenze, organizza frequentemente focus settoriali e seminari formativi sui principali argomenti relativi all’export.
 
 
Contatti: 

Commercio estero

Commercio estero
Piazza dei Giudici, 3 - 50122 Firenze
Email: 
estero@fi.camcom.it
Orari di apertura: 
su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e martedì e giovedì dalle 14.00 alle 15.00
Contenuto aggiornato al:Mercoledì, 16 Settembre, 2020 - 15:18
Valuta il contenuto: 
No votes yet
Contenuto aggiornato al:Lunedì, 17 Gennaio, 2022 - 15:06