Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Un pacchetto di aiuti per le imprese che vale 1,6 milioni

Un pacchetto di aiuti per le imprese che vale 1,6 milioni

Innovazione digitale, alternanza scuola lavoro, delocalizzazione e destagionalizzazione dei flussi turistici, mostre e fiere: Camera di Commercio di Firenze stanzia fondi per le aziende

Un pacchetto di aiuti per le imprese che vale 1,6 milioni

Firenze, 27 febbraio 2018 – Innovazione digitale, alternanza scuola lavoro, destagionalizzazione e delocalizzazione dei flussi turistici, mostre e fiere: la giunta di Camera di Commercio di Firenze vara un pacchetto di agevolazioni per le imprese della città metropolitana di Firenze subito operativo per una somma complessiva superiore a 1,6 milioni di euro. Si tratta di un importante piano per le imprese che si concluderà il 31 dicembre 2018 e ha l’obiettivo di accompagnare gli imprenditori su alcune delle tematiche di sviluppo condiviso attraverso quattro bandi specifici, che prevedono anche l’erogazione di voucher.

Innovazione digitale

Per attuare il piano Impresa 4.0, da oggi in Camera di Commercio di Firenze è operativo il PID, Punto impresa digitale: sei digital promoter sono a disposizione con uno sportello permanente nell’area WorkinFlorence e a domicilio in tutte le aziende interessate. Saranno loro a mappare le esigenze delle singole aziende e suggerire processi di innovazione digitale per migliorarne la competitività. Inoltre, verranno organizzati corsi di formazione sulle competenze di base e di orientamento verso strutture specialistiche come i DIH (Digital Innovation Hub) e i Competence Center di associazioni di categoria, università e scuole di formazione.
 
Entro il 31 luglio 2018 le micro, piccole e medie imprese hanno anche a disposizione 444mila euro in voucher per agevolare gli investimenti tecnologici attraverso formazione e consulenza ad hoc. Ogni impresa o raggruppamento di imprese che presenta un progetto può richiedere il voucher per coprire fino al 70% delle spese partendo da un investimento minimo di 1500 euro (IVA esclusa). Il contributo non può comunque superare i 10mila euro.
 
Rientrano nelle agevolazioni la formazione e consulenza su soluzioni per la manifattura avanzata, manifattura additiva, realtà aumentata e virtuale, simulazione, integrazione verticale e orizzontale, industrial internet e internet of things, cloud, cybersicurezza e business continuity, big data e analytics. Se collegate con queste materie sono agevolabili, limitatamente alla consulenza, spese su sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, sistemi EDI (electronic data interchange), geolocalizzazione, sistemi informativi e gestionali (ad esempio, ERP, MES, PLM, SCM, CRM), tecnologie per l’in-store customer experience, RFID, barcode, sistemi di tracking, system integration applicata all’automazione dei processi.
 
Le domande possono essere presentate in Camera di Commercio di Firenze dal 19 marzo al 31 luglio 2018.

Alternanza scuola lavoro

Raggiunta la quota di 15mila studenti partecipanti ai programmi di alternanza più di mille imprese iscritte al Registro nazionale scuola lavoro nell’area metropolitana, Camera di Commercio di Firenze eroga nuovi voucher per circa 400mila euro riservati alle imprese che ospitano studenti.
 
Accedere ai contributi è facilissimo: basta iscriversi gratuitamente al Registro dell’alternanza scuola lavoro e attivare un percorso entro il 31 dicembre 2018 o averlo già attivato dall’inizio dell’anno. Nel 2017 sono state 114 le imprese che hanno ottenuto i voucher per complessivi 85mila euro. Quest’anno l’obiettivo è raggiungere numeri molto più alti: per far conoscere la possibilità nel giro di qualche settimana partiranno 93mila PEC a tutte le sedi d’impresa del territorio.
 
L’azienda che presenta domanda di contributo in Camera di Commercio di Firenze può ottenere 400 euro per ogni studente ospitato in alternanza fino a 40 ore con un massimo di 1.200 euro, 600 euro per ogni studente ospitato in alternanza oltre le 40 ore con un massimo di 1.800 euro. Un importo aggiuntivo di 100 euro a studente viene erogato in caso di disabili, fino a un massimo di tre. Altri 100 euro cumulativi sono riservati alle imprese in possesso del rating di legalità.
 
Le domande possono essere presentate in Camera di Commercio di Firenze dal 19 marzo al 31 dicembre 2018.

Flussi turistici

Micro, piccole e medie imprese, professionisti, enti, organismi pubblici e privati possono ottenere un contributo a fondo perduto per cofinanziare iniziative di destagionalizzazione e delocalizzazione dei flussi turistici, in modo da contribuire a sviluppare un turismo sostenibile nel territorio di tutta la città metropolitana di Firenze. L’anno scorso sono stati stanziati per il progetto 150mila euro, quest’anno il bando mette a disposizione una cifra più di tre volte superiore: 500mila euro. I progetti selezionati, che prevedano almeno 40mila euro di spese, possono ricevere un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammesse fino a un massimo di 125mila euro.
 
Per la parte di destagionalizzazione, sono finanziabili le iniziative in tutti i comuni della città metropolitana di Firenze che saranno organizzate dal primo ottobre 2018 al 28 febbraio 2019 escluso il periodo natalizio (8 dicembre 2018 – 6 gennaio 2019) e che riguardino il turismo musicale, enogastronomico e culturale.
 
Per la parte di delocalizzazione, sono finanziabili le iniziative con impatto turistico (concerti, rassegne musicali, spettacoli, eventi culturali, mostre, eventi enogastronomici, itinerari turistici, ecc.) da realizzarsi fino al 28 febbraio 2019 nel territorio della città metropolitana di Firenze con l’esclusione del Comune di Firenze.
 
Le domande possono essere presentate in Camera di Commercio di Firenze dal 15 marzo al 20 aprile 2018.

Mostre e fiere

Per incoraggiare le aziende a promuoversi su nuovi mercati, Camera di Commercio di Firenze mette a disposizione 250mila euro. Ne possono usufruire le micro, piccole e medie imprese della città metropolitana di Firenze che decidano di partecipare a mostre e fiere inserite nel Calendario 2018 delle manifestazioni internazionali svolte in Italia dal 2 gennaio 2018, pubblicato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.
 
Le imprese potranno ricevere un contributo massimo di mille euro pari al 50% delle spese sostenute per la locazione degli spazi espositivi. Il minimo delle spese ammissibili è 500 euro. Inoltre, 100 euro sono riconosciuti alle aziende in possesso del rating di legalità e altri 100 euro a quelle iscritte al Registro nazionale dell’alternanza scuola lavoro.
 
Le domande possono essere presentate in Camera di Commercio di Firenze dal 19 marzo al 31 dicembre 2018 o fino all’esaurimento dei fondi stanziati.
 
 
 
Contatti: 

Ufficio stampa

Marco Bastiani / Ufficio stampa
Piazza dei Giudici, 3 - 50122 Firenze
Telefono: 
055.23.92.474
Fax: 
055.23.92.190
Email: 
marco.bastiani@fi.camcom.it
stampa@fi.camcom.it
Contenuto aggiornato al:Martedì, 5 Dicembre, 2017 - 15:45
Contenuto aggiornato al:Martedì, 27 Febbraio, 2018 - 12:35