Benvenuto nel sito della camera di Firenze
 
ti trovi in:

Tu sei qui

» Marchio collettivo

Marchio collettivo


Marchio collettivo

Cosa è
I soggetti legittimati a ottenere la registrazione del marchio collettivo, con facoltà di concedere in uso il titolo a produttori e commercianti, sono individuati nelle persone giuridiche di diritto pubblico e nelle associazioni di categoria di fabbricanti, produttori, prestatori di servizi o commercianti.
Il Marchio Collettivo è un segno distintivo che serve a contraddistinguere prodotti o servizi di più imprese per la loro specifica provenienza, natura o qualità, svolgendo una funzione di garanzia del prodotto o del servizio secondo un regolamento specifico (disciplinare), che deve essere depositato insieme alla domanda di marchio collettivo. Il deposito del disciplinare può non essere contestuale alla domanda ed essere fatto fino a due mesi dopo il deposito. Ogni modifica del disciplinare successiva alla presentazione della domanda deve essere tempestivamente comunicata all’UIBM, con deposito delle modifiche del disciplinare, a pena di decadenza del marchio.

Il regolamento d'uso dei marchi collettivi deve contenere le seguenti indicazioni:

  • il nome del richiedente;
  • lo scopo dell'associazione di categoria o lo scopo per il quale è stata costituita la persona giuridica di diritto pubblico;
  • i soggetti legittimati a rappresentare l'associazione di categoria o la persona giuridica di diritto pubblico;
  • nel caso di associazione di categoria, le condizioni di ammissione dei membri;
  • la rappresentazione del marchio collettivo;
  • i soggetti legittimati ad usare il marchio collettivo;
  • le eventuali condizioni d'uso del marchio collettivo, nonchè le sanzioni previste in caso di infrazioni regolamentari;
  • i prodotti o i servizi contemplati dal marchio collettivo, comprese le eventuali limitazioni introdotte a seguito dell'applicazione della normativa in materia di denominazioni di origine, indicazioni geografiche, specialita' tradizionali garantite, menzioni tradizionali per vini;
  • l'eventuale autorizzazione a diventare membri dell'associazione titolare del marchi.
​In deroga ai principi generali relativi alla capacità distintiva il Codice della proprietà industriale stabilisce che il marchio collettivo possa anche consistere in segni o indicazioni che nel commercio possano servire per designare la provenienza geografica di prodotti o servizi, precisando che qualsiasi soggetto i cui prodotti o servizi provengano dalla zona geografica in questione abbia diritto sia a fare uso del marchio, sia a diventare membro della associazione di categoria titolare del marchio, purché siano soddisfatti tutti i requisiti del regolamento e non vi sia rifiuto da parte dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.
 

Come si ottiene la registrazione. 

Per ottenere la registrazione di un marchio collettivo occorre presentare la domanda, redatta su apposito modulo "MA-RI" compilabile e scaricabile dal sito dell'Ufficio Italiani Brevetti e Marchi (UIBM) (n. 1 originale più una copia), da non compilare con scrittura manuale e a pagine alterne (non fronte-retro).
La domanda può essere depositata presso una qualsiasi Camera di Commercio, trasmessa on-line all'UIBM , tramite il portale telematico con dispositivo di firma digitale, (vedi il seguente link: https://uibm.mise.gov.it/index.php/it/deposito-titoli/deposito-telematico) oppure inviata direttamente all'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, via Molise, 19 - 00187 Roma, mediante servizio di posta che ne attesti il ricevimento ( da non compilare con scrittura manuale).
Le istruzioni per la compilazione del modello, gli importi dei pagamenti da effettuare si trovano al seguente link: https://uibm.mise.gov.it/attachments/article/2036653/Istruzioni_marchi_primo%20deposito.pdf
 
In caso di rinnovo la domanda da compilare è il modulo "MA-RI-RI"  da non compilare con scrittura manuale e a pagine alterne (non fronte-retro) (n. 1 originale più una copia)
Le istruzioni per la compilazione del modello, gli importi dei pagamenti da effettuare si trovano al seguente link:https://uibm.mise.gov.it/attachments/article/2036654/Istruzioni_marchi_rinnovo.pdf
 
Per quanto concerne i diritti di segreteria il pagamento potrà avvenire alternativamente:
 - direttamente allo sportello tramite bancomat/carta di credito 
 - tramite PagoPA con "Avviso di pagamento" generato dall’ufficio Brevetti e Patlib (in questo caso contattare  preventivamente l'Ufficio via mail brevetti@fi.camcom.it o telefonicamente 055 2392145); il pagamento dell’avviso può essere effettuato tramite i canali online o fisici resi disponibili dai Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), come, ad esempio, le agenzie di banca, gli home banking, gli sportelli ATM, i punti vendita SISAL, Lottomatica
- Pagamento spontaneo tramite piattaforma online SIPA, selezionando nella lista dei servizi la voce “Marchi e Brevetti” e inserendo nel campo “Importo”  quanto indicato dall’ufficio e nel campo causale il nome del richiedente/nome del marchio collettivo;
 
 
Orario di deposito presso la Camera di Commercio di Firenze: 
Previo appuntamento dalle 9,00 alle 12,00 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato.
 
 
 
Contatti: 

Brevetti e marchi

Brevetti e marchi
Piazza dei Giudici, 3 - 50122 Firenze
Telefono: 
055.23.92.145
Fax: 
055.23.92.188
Email: 
brevetti@fi.camcom.it
Orari di apertura: 
su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e martedì e giovedì dalle 14.00 alle 15.00 - Deposito domande di brevetto per marchio: su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00
Contenuto aggiornato al:Martedì, 6 Ottobre, 2020 - 09:44
Valuta il contenuto: 
No votes yet
Contenuto aggiornato al:Martedì, 31 Agosto, 2021 - 14:48